giu
19
Posted on 19-06-2011 at position
Filed Under (Logbook) by saro

Grecia, 16 Giugno 2011

 

Folegandros l’avevamo visitata una decina di anni addietro riportandone un ricordo molto piacevole.


In particolare ci aveva impressionato

 

quell’attenzione dedicata alla cura… del “dolce far niente“!
Il paesino, che come in tutte le isole delle Cicladi, è situato ben in cima alla montagna, a dominare il mare mantenendolo a “debita distanza”, è caratterizzato da quattro piazzette consecutive.


Nella prima, all’ombra di un grandissimo albero ecco ancora lì il baretto che allora ci aveva colpito, oltre che per la sua atmosfera di pace e di tranquillità, anche per il banchetto dei giochi di ogni tipo a disposizione degli avventori quasi ad invitarli a rimanere ai tavoli, ad oziare, per ore ed ore.


Accanto uno scaffale per i libri di scambio, in tutte le lingue, da leggere al tavolo o da prendere in prestito o da scambiare con un libro già letto. Il tutto, ovviamente senza alcuna formalità, come di consuetudine in alcuni locali frequentati dai viaggiatori.

Ovunque ristorantini e negozietti ben curati e simpatici ristorantini.

 

 


Abbiamo ritrovato, con piacere, il tutto perfettamente intatto, con la sola eccezione dell’impianto internet wi-fi (incluso un lap-top a libera disposizione) quale ulteriore invito a rimanere per godere senza alcuna fretta la tranquillità del posto assolutamente unico.

 


Abbiamo rivisto anche lo stesso “Pope” di allora, adesso bianco come noi, che eccezionalmente si è lasciato fotografare.
Un posto incantevole che è rimasto al di fuori dai classici circuiti turistici dove è valsa la pena di ritornare e che con piacere abbiamo presentato ai nostri nuovi compagni di viaggio che ancora non lo conoscevano.

 

 

 

 



Chissà perché… ma  mi viene in mente il detto: “al contadino non far sapere….”!!

(0) Comments    Read More   
Post a Comment

You must be logged in to post a comment.