gen
22
Posted on 22-01-2011 at position
Filed Under (Logbook) by saro

Olbia 22 Gennaio 2011

Abbiamo accettato la sfida, abbiamo lottato ma …siamo stati battuti da qualcosa che ancora non riusciamo a comprendere!


Pensiamo di non avere nulla da rimproverarci avendo tutti noi e Lucio in prima persona,  messo a dura prova ogni capacità di sopportazione, cercando di superare le innumerevoli difficoltà che abbiamo incontrato nella preparazione della barca.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la impossibilità, da parte dei tecnici SIMRAD di Olbia, oggettivamente supportati dalla casa madre, a risolvere i problemi di comunicazione e quindi di funzionamento, del secondo autopilota.
Ricorderete che eravamo da giorni in attesa dell’arrivo di un nuovo modello di centralina dopo che ben tre esemplari del modello precedentemente adottato erano andate letteralmente in fumo…
Bene, ieri è arrivata la quarta e … si è bruciata  anche questa!
Errore di progettazione dell’impianto?
Malfunzionamento di uno degli altri componenti?
Errore dei tecnici?
Di sicuro da parte nostra nessuna responsabilità avendo affidato il tutto a società autorizzate dalla casa costruttrice che pertanto è tenuta a darci garanzia di buon funzionamento.
Si, ma… con quali tempi?
Certo è che a questo punto  abbiamo perso anche l’ultimissimo treno per potere pensare di attraversare l’Atlantico con sufficiente margine di sicurezza e pertanto piuttosto che accanirci a combattere per una causa oggettivamente persa, abbiamo deciso di “issare bandiera bianca“.

Adesso porteremo  la barca in Sicilia, in un porto vicino al concessionario SIMRAD che ci ha fornito gli apparati ( “Nonsolonautica” di Piero Carnemolla – Ragusa) e letteralmente lasciargli le chiavi della barca aspettando che risolva i problemi.

Siamo molto dispiaciuti e  amareggiati per quello che ci è successo e ci scusiamo con voi, amici,  che con pazienza ci avete seguito su queste pagine  e ci spiace  per avere deluso chi ci  aveva assicurato la presenza a bordo per la parte iniziale del nostro lungo viaggio che a questo punto è solo rimandato di qualche mese. Un Grazie e un ringraziamento quindi va doverosamente a Marinella, Cristina, Roberto, Santi, Pierre, Pippo, Vincenzo, Andrea e Giorgio.

Saranno, se lo vorranno, in primissima linea alla ripartenza per la traversata il prossimo 10 di Novembre da Las Palmas.

Quindi… sentendoci come il pugile della foto (…quello sul tappeto naturalmente…), vedremo di riprendere le nostre forze magari andandocene a sciare!

Nel frattempo non ci fermeremo di certo: a partire da Maggio saremo in crociera nel Mediterraneo anche per testare i nuovi apparati della barca. Navigheremo sempre verso Ovest, lentamente,  con tappe a Ibiza, Barcellona, Valencia, Alicante, Cartagena, Almeria e Gibilterra per poi raggiungere le Canarie entro Ottobre. Chi di voi avesse voglia di partecipare ad una delle prime tappe (a partire da Maggio)  si faccia pure avanti fin da ora, ricordandovi che il nostro progetto non riguarda solo la traversata atlantica ma l’intero giro del mondo a tappe della durata di ben 4 anni. Quindi, nel tempo,  c’è spazio per chi vorrà!

Saluti
Saro

(1) Comment    Read More   

Comments

mauro on 22 gennaio, 2011 at 17:38 #

Peccato davvero, ma come si dice “shit happens” e mi sembra che tu l’abbia presa nel modo migliore!


Post a Comment

You must be logged in to post a comment.