dic
18
Posted on 18-12-2007 at position
Filed Under (Logbook) by luca

p1010609.JPGSono trascorsi 10 giorni dalla partenza da Capo Verde e ne approfitto per raccontarvi, dal mio punto di vista, una tipica giornata trascorsa in mezzo all’oceano a bordo di Talina.

Siamo divisi in quattro gruppi da 2 persone + Saro, il capitano, che esercita una sorta di costante viglianza e di pronto intervento.
Ognuno con il proprio compagno effettua nell’arco delle 24h quattro turni di guardia di 2 ore con la responsabilità del timone, della regolazione delle vele (cosa che in oceano avviene ogni due/tre giorni!) e sopratutto si sta di guardia per scorgere ed evitare eventuali ostacoli o “bersagli” in rotta di collisione.
Sempre con turni di coppia, uno ogni quattro giorni, si è di corvè e quindi impegnati nella preparazione di colazione, pranzo e cena, sparecchiare, lavare piatti pentole e quant’altro.
Non so com’è ma quando tocca a me ho la senzazione che a bordo siamo in 30 a giudicare dalla mole di lavoro che si accumula…
p1020233.JPG Piccoli incidenti o leggeri malesseri non mancano ed ecco allora entrare in azione Maria, il nostro medico di bordo, che son il suo magico Paracetamolo o le sue altrettanto magiche pomate ci cura tutti con grande passione.

Anche se la pescap1020169.JPG è spesso l’attrattiva del giorno, devo dire che è la cucina il vero argomento “clou”.
Quindi grande sfoggio di prelibatezze regionali: venete, lombarde, siciliane e finlandesi.
Sarò di parte, ma nonostante Claudio meriti sicuramente una menzione per la sua bravura, è la Sicilia a tener testa! La pasta alla Norma di Saro, la mia pasta alla bottarga, i risotti ed i dolci di Bianca, i fagioli di Maria sono risultati eccezionali.

p1020236.JPGDue ulteriori citazioni vanno alla forma intera di formaggio Asiago (…9 Kg!) arrivata a bordo (grazie Claudio!) ed al prosciutto intero (Jamon Serrano originale) imbarcato alle Canarie. Due vere chicche da cui continuiaamo ad attingere nei momenti di mancanza di “ispirazione” culinaria!
Finito il turno ognuno, con fare indifferente, preoccupato che venga coinvolto in qualche altro piccolo lavoretto di bordo, cerca di defilarsi nel proprio angolino naturalmente più distante possibile dal proprio compagno di turno con il quale ha già passato troppo tempo e con il quale per stare svegli ci si è già raccontato di tutto.
C’è chi legge, che prende il sole (noi diciamo “vai in spiaggia?”), chi chiacchera e naturalmente chi dorme.
La musica è un costante sottofondo ed è una bella lotta fra Maria con le sue richieste di ascolto di un CD con musica Messicana (…la riporta al suo imminente viaggio) e Massimo che ci “infligge” il suo “Adriano” ogni volta che qualcuno si distrae e gli lascia spazio…
Saro continua a passare parecchio tempo ai compiuters (si, al prurale poichè ne ha ben tre!) per seguire la rotta, le evoluzioni meteo, e per non perdere i contatti con il mondo incluso gli aggiornamenti del sito.

Il giorno passa in fretta e arriviamo alla notte. Dopo cena tutti in pozzetto a bere un goccio di rhum, chiaccherare, ascoltare musica, guardare la sontuosità delle onde dell’oceano che incessantemenete Talina cavalca con eleganza ed estrema sicurezza.
Il mantello stellare che ci avvolge diventa prepotentemente il protagonista ed ecco allora Massimo, il nostro “esperto stellare”, ad indicarci con precisione Venere, Marte, Orione, Cassiopea, la Lira, le Pliudi, il Gran Carro e da ieri ad una certa ora del mattino si è anche vista la Croce del Sud!
Siamo letteralmente imbambolati in pozzetto con le teste in alto, ma non vi preoccupate c’è sempre il nostro “Vincenzo” il pilota automatico a tenere la rotta…!
Ora vi devo lasciare, è mezzanotte e il mio turno di guardia sta per iniziare.

– Luca
da bordo di Talina

(5) Comments    Read More   

Comments

popoff on 18 dicembre, 2007 at 22:09 #

Ma in questa m…..di barca siete tutti
scrittori e poeti? braviiiii!
carmelo


marta_circo on 19 dicembre, 2007 at 00:58 #

Vi seguo come la scia che disegnate tra le onde oceaniche.
Un fortissimo abbraccio, vi adoro!
Marta


Sanna on 19 dicembre, 2007 at 01:16 #

Saluti a tutti da Versailles! È stato divertente a leggere vostro logbook. Spero bel tempo e buonissimo viaggio a voi tutti!
For the Finnish one: Päihitä ne sisilialaiset keittiössä! Tarjoa vaikka kalaa fileoituna (ja fileet vielä paloiteltuina ja leikattuina ohuiksi, näyttävät isoilta siellä). Lado kalapalat limittäin laitettujen kinkkusiivujen päälle, siloita päälle mausteöljyä (reilusti silputtuja yrttejä, suolaa, pippuria, ehkä aurinkokuiv.tomaattia jos on tai oliivisiivuja). Kääri rullat, paista, ja voila! Oikein hyvää matkaa!
S


giuseppefalabella on 19 dicembre, 2007 at 10:45 #

Buon vento ,con le Pleiadi ,attenzione si vedono due croci del sud una vera ,piu’ a sinistra ed in basso per chi va verso ovest ed una piu’ in alto e piu’ grande e piu’ a dritta.sono con voi con lo spirito.
peppino


Carlo on 20 dicembre, 2007 at 03:57 #

Mamma, ma che CD e’ di musica messicana? ascolta qualcos’altro tanto tra poco di musica messicana ne sentirai a non finire.

Aaaah, dimenticavo, anch’io voglio un poco di pasta alla norma di Saro!!!

Ciao e buon appetito a tutti


Post a Comment

You must be logged in to post a comment.