nov
17
Posted on 17-11-2007
Filed Under (Logbook) by saro

A Las Palmas dovevamo dsc02677.JPGfermarci solo un paio di giorni ma siamo stati così bene che, quasi senza accorgercene, di giorni ne sono passati ben 18!

Ancora una volta i lavori di messa a punto della barca non sono mancati. Questa volta ci siamo dedicati soprattutto alla sistemazione della radio SSB con il prezioso aiuto di Alfred, un raro esperto del settore che ci ha dato le giuste dritte.

Grazie a lui abbiamo incontratodsc02625.JPG il “mitico” Rafael, il radioamatore di Las Palmas molto conosciuto nell’ambiente perché da anni, per 365 giorni l’anno, tiene un appuntamento serale via radio con i naviganti sparsi per gli oceani. Un prezioso punto di riferimento su cui contare!

Il Marina “Puerto de la Luz” vive proprio in questi giorni la sua stagione più viva per la imminente partenza dell’ARC, la regata transatlantica che partirà il 25 Novembre e vede impegnate oltre 270 imbarcazioni provenienti da tutto il mondo.

Il luogo di incontro per tutti è Il Bar Del Porto, con l’immancabile bacheca dedicata agli annunci per chi cerca un imbarco per la traversata.

Luigi e Mauro sono nel frattempo ripartiti e sono arrivati Massimo, Maria e Bianca.

Domenica 11 grande serata: siamo stati a teatro per applaudire il “nostro” Riccardodsc02690.JPG Muti che ci ha entusiasmato con una eccezionale rappresentazione dell’opera buffa “Il ritorno di Don Calandrino”. Anche da non esperti siamo usciti da teatro con il convincimento di avere avuto il privilegio di avere assistito ad un evento eccezionale: la dimostrazione di come si possa tirare fuori un capolavoro di esecuzione e di modernissima interpretazione da una opera certamente non di primaria importanza, con una orchestra di giovanissimi – L’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini di Ravenna – e un team di artisti (cantanti, musicisti, scenografi, mimi ed acrobati) tutti rigorosamente “under 28”. Credo una bella risposta da parte del Maestro alle recenti contestazioni da lui subite dai “professoroni” di orchestra della Scala!

Prima della ripartenza abbiamo fatto una “piccola” cambusa: 8 carrelli stracolmi fra cui 400 bottiglie di acqua minerale e almeno altrettante fra birra e vino… e non è ancora completa per la traversata!

Siamo ripartiti il 14 Novembre con l’emozionante cerimonia dello strombazzamento delle sirene delle barche del porto che salutano chi se ne va.

Sempre a Gran Canaria, ma a Puerto de Morgan, abbiamo fatto visita a Giancarlo,dscf0480.JPG anche lui in procinto di partire per i Caraibi. Scambio di numeri di telefono satellitare e la promessa di restare in contatto durante la traversata.

La sosta a Tenerife (di una sola notte per “imbarcare” Claudio) non merita alcun commento per l’estremo squallore di una bella costa completamente devastata dalla edilizia selvaggia e dai rumorosi locali notturni che tirano l’alba deliziando il circondario con una assordante cattiva musica.

Prossima sosta: L’isola di La Gomera che ci viene descritta molto verde e di una bellezza particolare: vedremo e vi racconteremo.

A proposito… la graziosa “biondina” che abbraccia il boma di Talina è Erika, che è stata nostra ospite a bordo per qualche giorno.

(14) Comments    Read More