set
30
Posted on 30-09-2007
Filed Under (Logbook) by saro

La navigazione verso la Francia è stata ancora una volta all’insegna del forte vento (abbiamo rivisto spesso il forza 8 ) e dal mare conseguentemente agitato. Il tutto in barba alle previsioni “sofisticatissime” GRIB che ci davano venti medio-leggeri!
È stato duro ma divertente essendo questa volta il vento proveniente da poppa.

Parecchi bordi e navigazione velocissima con arrivo a Brest esattamente in stanca di corrente e marea al minimo alle 14 del 30 Settembre, felici di avere alle spalle tutti i mari più freddi: Mare di Botnia, Mar Baltico, Mare del Nord, Manica. Finalmente siamo in Atlantico!!

È incredibile come a Brest si respiri un’aria “marinara”. All’arrivo (era Domenica pomeriggio) una miriade di micro-vele ci ha circondato! Centinaia di surfisti in regata … centinaia di Optimist anche loro a regatare… barche a vela di ogni tipo dappertutto e poi… l’impatto con la marea di 8 metri!
Ho letto da qualche parte che da queste parti è lei la vera padrona del mare tant’è che tutto si svolge in sua funzione.
Abbiamo visto barche fare carena semplicemente appoggiate sul molo, in secca di marea, pontili piani diventare in ripida discesa, segni del livello massimo dell’acqua sugli scogli brulicanti di una vita a senso “alternato” e un odore di mare dappertutto.

Brest è anche il regno delle ostriche e dei frutti di mare e noi ne abbiamo abbondantemente “sofferto”concedendocele anche a… colazione!
È stato bello vivere queste emozioni dal terrazzo del bar del porto che, in maniera che abbiamo inteso per noi ben augurante si chiama “Le Tour du Monde”!!

(0) Comments    Read More   
set
20
Posted on 20-09-2007
Filed Under (Logbook) by saro

Abbiamodsc02591.JPG il Canale alle spalle. Traversata molto “affollata” per via dell’intenso traffico di grosse navi che attraversano il canale nei due sensi.
Decidiamo di proseguire in direzione di Dover (UK) per approfittare di una meteo neutrale per 24/36 ore e per poi prendere una perturbazione da Nord che dovrebbe regalarci per la prima volta del vento favorevole anche se sostenuto.
Troviamo invece fin da subito delle condizioni sfavorevoli che ci obbligano a navigare su un mare ben formato e con il solito vento di prua.
Nessun porto nei dintorni e quindi si prosegue nell’attesa del vento favorevole che arriva puntualmente dopo circa 36 ore dalla partenza ma con una intensità maggiore di quanto fosse stato indicato dalle previsioni.

Abbiamo un bel forza 7 con punte a oltre 40 nodi (forza 8).

Per fortuna sia il vento che le onde img_0031.JPGci spingono da poppa e la navigazione, anche se alquanto “movimentata” prosegue velocissima.
Talina, surfando sulle onde, fa segnare punte di velocità di oltre 14 nodi!
Il basso fondale (mai più di 40 metri) e il forte vento fanno gonfiare il mare con onde sempre crescenti.

Abbiamo intanto superato la Germania e decidiamo di fermarci in Olanda, al porto di Ijmuiden che è proprio sul canale di ingresso per Amsterdam che è collegata con un canale interno navigabile. La città dista solo poche miglia.

Sono le 12 di Martedì 18 Settembre, il Marina Seaport è grande e ben organizzato e soprattutto ben protetto.

Sono già trascorsi 3 giorni ed il forte vento non ha mai mollato di intensità…
Ne approfittiamo per fare dei lavori di messa a punto della barca e delle immancabili riparazioni e per visitare i dintorni.
Scopriamo Haarlem, una cittadina deliziosa e rivisitiamo volentieri Amsterdam.

Oggi 20 Settembre è il compleanno di Jiri e lo festeggiamo con una cena in birreria.

Aspettiamo le condizioni favorevoli per potere ripartire.

(9) Comments    Read More